Chi eravamo

Prima si diceva "vado al Pianetto" e così si intendeva alla fattoria dove tra campi di grano e girasoli, noi cugini andavamo a giocare; ognuno di noi ha ricordi diversi: chi aveva terribilmente paura delle galline ma lo confessa solo ora, chi non si scorderà mai la nascita di una capretta e chi si divertiva a tirare sassi ad una finestra della casa facendo impazzire la moglie del fattore.

Guido, o meglio Guidino il fattore, era un uomo di piccola statura con il cappello cucito in testa e una forza incredibile, ci dava, per farci star buoni, delle fantastiche "marie" un po' stantie, che non si sa perché noi tutti le ricordiamo come buonissime.

Circondata da 30 ettari di terreni coltivati, la fattoria era composta da una casa centrale con un granaio al piano
terra e l'abitazione del fattore al primo piano e intorno una stalla, un fienile, un grande pollaio e il recinto delle capre.

Oggi la situazione è molto cambiata ma si è cercato di mantenere i colori, i profumi e i sapori di una volta.

La ristrutturazione ha trasformato la stalla e il fienile in 20 appartamenti di tutte le tipologie e dotati di ogni confort.

Il granaio è diventato un ottimo ristorante dove si può gustare la cucina tipica toscana, riscoprendo i sapori e la genuinità dei prodotti dell'azienda senza disdegnare una splendida pizza cotta nel forno a legna.

La casa del fattore adesso è un piccolo e curatissimo Bed & Breakfast:
5 camere dove si dorme e poi si scende a mangiare la torta di mele fatta in casa.

Il vecchio pollaio è stato spostato vicino all'orto e al suo posto c'è la Reception e poco più in là la piscina 25 m X 12,5m, la piscina per i bambini, l'idromassaggio e il solarium e poi ancora un campo da calcetto e tennis, un parco giochi per bambini e la lavanderia a gettoni.

L'ambiente curato lascia spazio al profumo della salvia e del rosmarino, o meglio "ramerino" come si chiama da queste parti.

I bambini possono giocare immersi nel verde della campagna portando a casa un ricordo o una esperienza speciale come il gusto dell'insalata di pomodori colti con le proprie mani dalla pianta.